Come rispettare il Galateo sul Web: benvenuta “netiquette”!

Genesi del progetto nazionale di Educazione Civica Digitale “Il Galateo di Mister Internet”

di Andrea Cartotto

andrea.cartotto@gmail.com

  • Url da cui scaricare, gratuitamente, il Galateo di Mister Internet nelle versioni per fascia di età (Licenza Creative Commons): https://bit.ly/galateointernet

Quando nel 1991 Sir Tim Berners-Lee – uno dei più grandi innovatori della storia moderna – definì il protocollo http (Hyper Text Transfer Protocol) e, di fatto, diede alla luce il World Wide Web (WWW), sapeva di essere di fronte ad un cambiamento epocale ma, probabilmente, non immaginava l’effetto deflagrante che avrebbe avuto Internet nelle nostre vite.

Internet, infatti, è la vera modernità del nostro tempo: uno spazio aperto, democratico e trasversale in cui far circolare la conoscenza. Sappiamo bene in realtà che, soprattutto con l’avvento dei social media, (mi piace pronunciare l’espressione alla latina, rivendicandola come il plurale di medium, cioè “mezzi”), sono emersi anche i lati negativi di un utilizzo troppo spesso superficiale della rete: opinioni scritte di getto, prive di fondamento, lontane dai principi elementari dell’ortografia e del buon senso, toni esacerbati senza motivo, discussioni che si protraggono senza capo né coda.

Come se non bastasse, una recente indagine Doxa (https://bit.ly/2BlmNAv) ci racconta che un italiano su due cade nel tranello delle fake news e che in media oltre il 40% degli italiani non riconosce notizie inventate e già smascherate.

Come docente formatore e divulgatore ho scelto di non stare a guardare, e mi sono chiesto cosa bambini, ragazzi, ed adulti in generale avrebbero potuto consultare con semplicità per familiarizzare con un decalogo essenziale ma il più possibile esaustivo che li rendesse “patentati” per l’uso del web.


Illustrazione 1: Mister Internet

Così, dialogando con l’amico grafico ed illustratore Fabrizio Lorenzelli, è nata dalla sua penna la mascotte del mio progetto di Educazione Civica Digitale “Il Galateo di Mister Internet”: Mister Internet, appunto, un personaggio ispirato ai fumetti e “stiloso”, in grado di catturare l’attenzione dei più piccoli ed anche dei grandi.

Con la simpatica mascotte, ho iniziato a raccontare in alcune infografiche personalizzate per fascia di età la bellezza della rete ma, necessariamente, anche i comportamenti virtuosi da adottare per poterla utilizzare in tutta tranquillità, prevenendo e contrastando così sul nascere anche gli episodi di cyberbullismo a cui le cronache quasi quotidianamente ci pongono davanti.

E’ importante, infatti, sin dalla Scuola dell’Infanzia, trasmettere ai bambini il messaggio che Internet – ed in generale la tecnologia – non può essere buono o cattivo, ma è l’uso distorto che ne andiamo a fare a condurlo verso una direzione o il suo esatto contrario!

Partendo quindi dalla Liguria, il Galateo di Mister Internet ha cominciato a fare capolino nelle classi di molti Istituti Scolastici, portando in dote vari prestigiosi patrocini: il Club per l’Unesco di Sanremo, la Fondazione Franchi, il Comitato Unicef Liguria e forse la più grande community italiana online di genitori, i Genitori Digitali. Grazie alla rete stessa e al passaparola tra colleghi, educatori, communities nell’ambito dell’educazione e della scuola si è diffuso e si sta diffondendo in molte regioni d’Italia!

Attualmente disponibile nelle versioni per bambini (Scuola Primaria), ragazzi (Scuola Secondaria di I Grado), giovani (Scuola Secondaria di II Grado) ed adulti (per genitori, educatori, insegnanti…ed anche per il nostro vicino di casa!), la netiquette può essere scaricata gratuitamente in formato digitale ad alta risoluzione (Licenza Creative Commons) da https://bit.ly/galateointernet, con l’unica richiesta – per un adeguato monitoraggio delle buone pratiche – di scrivere via mail all’indirizzo andrea.cartotto@gmail.com (è disponibile anche un comodo form contatti direttamente sul sito da cui si effettua il download) in quale Regione si opera ed in quale Istituto Scolastico studiano i propri figli, e se appartenenti alla categoria dei docenti, educatori, genitori, ecc…

Una volta stampato, il Galateo di Mister Internet può essere appeso in classe e a casa e può rappresentare uno spunto di dialogo sul tema della digital literacy, della sicurezza in rete o costituire la base per attività di ricerca-azione o per realizzare insieme a bambini e ragazzi delle unità di apprendimento.

Se ci fermiamo un secondo a riflettere, potremo osservare che queste tematiche non sono più legate ad un ambito squisitamente tecnologico o a una data disciplina, ma sono divenute quanto più possibile trasversali e parte integrante della nostra vita: ecco perché, sin dalle prime righe, ho desiderato parlare di educazione civica digitale. Questo concetto, all’inizio del 2018 è stato anche ripreso dal Miur nel lancio del suo Sillabo di Educazione Civica Digitale, cui la netiquette ben si raccorda (per saperne di più sul Sillabo, è sufficiente visitare cliccare su https://bit.ly/2rzvrs4).

Al pari della buona educazione da osservare a tavola o in un luogo pubblico, ricordiamoci dunque che l’educazione sul web non è di minore rango ma, anzi, rappresenta un tassello indispensabile e di primaria importanza per potersi definire a pieno titolo in possesso della patente di guida per internet e i social media! E senza patente…meglio andare a piedi, e dedicarsi allo studio per entrarne in possesso!

 

Vai alla barra degli strumenti