Di Alfonso D’Ambrosio

Quante stelle riesci a guardare nel cielo?

L’inquinamento luminoso è una tragedia per gli astronomi.

Se fossimo vissuti 200 anni fa sarebbe stato possibile osservare la via Lattea anche dalle città, mentre  oggi  é difficile scorgere appena un centinaio di stelle nel cielo.

COn l’APP Perdita della Notte è possibile diventare una sorta di sentinelle celesti e mappare lo stato di inquinamento luminoso del nostro cielo.

L’App è davvero molto semplice e invita l’utilizzatore a condividere i propri dati di osservazione.

Quali attività didattiche?

me ne vengono in mente 2

La prima ovvia è sicuramente di sensibilizzazione! Sapere che l’inquinamento luminoso ci toglie la possibilità di osservare costellazioni, la via lattea, lo stupore della volta celeste….beh è di forte impatto.

L’altra attività è di tipo matematico, grazie all’App possiamo vedere i dati raccolti in giro per il mondo e quindi sarebbe utile confrontarli con l’inquinamento luminoso così come visto dai satelliti.

CI viene incontro un sito: http://darksitefinder.com/maps/world.html

Perchè non analizzare con i propri studenti la correlazione tra luci cittadine notturne e seeing (qualità del cielo)?
Una bella sfida no?

Vai alla barra degli strumenti