di Alfonso D’Ambrosio

Ho deciso di pubblicare alcuni project work (così come giunti….il progetto è sempre però stato presentato e discusso in gruppo) tratti dal mio corso di formazione PON in oggetto. Pubblicherò i lavori relativi alla sola parte dei software digitali (simulazione)

Ecco il primo.

CORSO PON

“QUANDO IL LABORATORIO SCIENTIFICO NON C’E’ ”

ISTITUTO BESTA DI TREVISO

CORSISTE: BAFFONI PATRIZIA E GIACOMINI LAURA

I.C. PEDEROBBA – SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

 

 SELEZIONE NATURALE

 

PREREQUISITI: Fattori mendeliani recessivi e dominanti.

CONTENUTI: Mutazioni e loro conseguenze in relazione all’ambiente

STRUMENTI: Applet di Biologia da PhET:  https://phet.colorado.edu/sims/natural-selection/natural-selection_it.jnlp

DESTINATARI:Alunni delle classi terze

OBIETTIVI:

– Osservare e descrivere simulazioni riguardo l’andamento della crescita di popolazioni in relazione a diverse mutazioni casuali recessive o dominanti e a fattori di selezione in diversi ambienti.

– Riconoscere come l’ambiente funziona da selezionatore.

– Analizzare e descrivere un diagramma sull’andamento della popolazione in funzione del tempo.

ORGANIZZAZIONE GENERALE DELL’U.D.:

Fase 1: accertamento dei prerequisiti.

Fase 2: presentazione dell’attività.  Si illustra la Applet “Selezione naturale” agli alunni.

Fase 3: lavoro di gruppo. Si suddividono gli alunni in coppie e, se necessario, si prevedono figure di tutor in supporto ad alunni in difficoltà. Viene richiesto agli alunni di esplorare, osservare e provare simulazioni diverse aggiungendo mutazioni e fattori di selezione.

Fase 4: dopo un sufficiente numero di prove simulate si chiede agli alunni di formulare delle ipotesi riguardo l’effetto delle mutazioni, in base ai fattori dominanti o recessivi e ai fattori di selezione.

Fase 5: il docente raccoglie le ipotesi di ciascuna coppia prima oralmente e successivamente per iscritto e chiede di verificare le ipotesi anche attraverso la lettura del grafico al fine di produrre una teoria.

Fase 6:  gli alunni provano a formulare la teoria corretta sulle mutazioni e loro conseguenze in relazione all’ambiente, il docente li guida nell’esposizione aiutandoli anche ad usare un linguaggio appropriato.

VERIFICA DELLE CONOSCENZE E ABILITA’: è richiesta una breve relazione di una situazione di selezione naturale indicando la mutazione, il fattore di selezione e l’ambiente scelti. Inoltre viene richiesta la descrizione del grafico ottenuto riguardo l’andamento della popolazione.

TEMPO: complessivo per tutta l’attività 2 ore più 1 ora per la verifica.

Extra (a cura di alfonso D’Ambrosio)

Nel link dell’applet ci sono molte attività strutturate

Un lavoro con Scratch, da modificare se volete…

https://scratch.mit.edu/projects/64899842/

Ho trovato a questo link domande per una possibile verifica:

https://www.biologycorner.com/worksheets/natural_selection_sim_phet.html

Un video

Vai alla barra degli strumenti