scritto da Alfonso D’Ambrosio

Buongiorno,

quasi perso nel dimenticatoio dei miei lavori su Scratch, ho ritrovato in questi giorni un vecchio progetto dove, utilizzando il sensore microfono del mio portatile, realizzo uno spettro fonogramma con Scratch.

Il lavoro in esame può essere fatto con qualsiasi sensore sonoro esterno, utilizzando Arduino, Raspberry o altri strumenti.

Il punto focale è sicuramente la calibrazione del segnale.

spettro sonoro1

Per questo nel programma viene richiesto il cutoff iniziale, ovvero il rumore di fondo.

Il volume del microfono su cui la array acquisisce i dati per il valore y, presenta dentro di sè già una scala logaritmica, ma è possibile riflettere con i ragazzi se e come questa scala viene acquisita e tarata.

Consiglio pertanto di utilizzare una App scaricabile sul cellulare che misura il “rumore” sonoro degli oggetti.

Tra gli operatori matematici di Scratch è presente anche il Logaritmo, è necessario introdurlo?

Insomma l’attività non è complessa, ma è sicuramente un utile stimolo per riflettere su concetti quali: rapporto segnale/rumore, calibrazione di un sensore, scale logaritmiche, normalizzazione di un segnale.

Il lavoro è qui reperibile: https://scratch.mit.edu/projects/68332730/#player

Attività da poter svolgere:

  • Attenuazione sonora al variare della distanza del microfono
  • Interferenza e diffrazione sonora
  • Effetto Doppler
  • Intensità sonora al variare e sua eventuale dipendenza dalla frequenza
  • e tante altre

Per qualsiasi dubbio o suggerimento scrivete ad alfonsodambrosio@yahoo.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti