Quanta fisica e quanta Scienza è possibile fare con uno smartphone?
Mentre diverse scuole discutono se e come far usare i dispositivi mobili degli studenti in classe, al Liceo Cattaneo si sperimenta lo smartphone in maniera innovativa.
Esso diventa un vero e proprio laboratorio in tasca da utilizzare per “osservare” e “misurare” il mondo circostante.
Gli alunni del prof. Alfonso D’Ambrosio lo utilizzano normalmente per condurre in classe esperimenti di fisica a costo zero, grazie ai sensori interni presenti nello smartphone.
Alcuni studenti della classe 3C del Liceo Cattaneo sono però andati oltre. Stimolati ed incuriositi dal loro professore hanno inziato, al di fuori dell’orario scolastico, ad attaccare lo smartphone alla ruota di una moto ed hanno carpito i segreti del suo moto.
Poi c’è stata la prima esperienza di Scienza al Parco Buzzaccarini in orario pomeridiano.
Sotto la guida del prof. D’Ambrosio e di Marco Picarella della Fucina delle Scienze altri studenti hanno studiato la fisica di un’altalena, misurato la densità dell’aria salendo sulle giostre a scale, hanno fatto matematica con uno scivolo.
Tra le misurazioni che più hanno stupito c’è stata la misura della latitudine di Monselice facendo semplici osservazioni sulla luminosità del sole al variare del tempo e utilizzando il sensore di luce dello smartphone.
Il parco ha offerto occasioni per studiare la botanica e gli insetti, trasformando lo smartphone in un  microscopio “mobile”, grazie ad una lente esterna con un ingrandimento da 15x che si applica sull’obiettivo dello smartphone.
E’ un’esperienza assolutamente da ripetere perché i ragazzi sono invogliati al rispetto delle bellezze del territorio e alla scoperta della natura stando in compagnia ed all’aria aperta, e tutto questo utilizzando un dispositivo a loro familiare.

In chiusura vi proponiamo una breve galleria fotografica per mostrare il lavoro svolto.

Nell’ultima foto in particolare si vede sullo schermo dello smartphone utilizzato per queste esperienze didattiche l’immagine della testa di un insetto ripresa con la lente speciale.

Vai alla barra degli strumenti